4 di 6: immersioni facili per subacquei alle prime armi


Le Piramidi

Le piramidi sono un relitto poco distante dalle coste Riminesi, costituito da strutture artificiali di cemento e di ferro.
Il relitto prende il nome dalla forma particolare delle strutture in cemento. Si tratta infatti di cubi penetrabili dai subacquei e forati per permettere il passaggio dell’acqua, che sono disposti uno sopra l’altro a mò di piramide.
Altre strutture sono costituite in ferro e si tratta di tralicci in metallo, anch’essi penetrabili per le esplorazioni subacquee.
L’intero luogo d’immersione, creato ad hoc per generare un habitat di riproduzione per allevare mitili, è percorso da una cima di sicurezza a mò di filo d’arianna, per permettere un miglior orientamento al subacqueo.
L’immersione alle piramidi è l’ideale per allievi alle prime armi, si tratta infatti di un esperienza da fare ad una profondità massima di 13 metri e minima di 6 metri.

Riserva di San Bartolo

La riserva di San Bartolo che si erge dal mare delle coste marchigiane è la location ideale per fare snorkeling, attività facile ed interessante per tutti, grandi e piccini, esperti e principianti.
Lo snorkeling in questa riserva marina permetterà a tutti di godere delle ammirevoli bellezze marine di quest’area sormontanti da uno scenario e panorama mozzafiato!
Alla riserva di Monte San Bartolo, l’occasione è ottima per cimentarsi con la fotografia digitale subacquea e per fare le prime esperienze subacquee.
Durante quest’esperienza è anche possibile provare le attrezzature da diving per poter prendere quindi il brevetto “Discover Scuba Diving”!

Relitto Benvenuto

Insieme all’Isola delle Rose, anche il relitto Benvenuto è uno dei ritrovamenti fatti da popolare Diving di Rimini. Il relitto di questo peschereccio infatti, è stato ritrovato dall’istruttore Stefano Paganelli nel 2001, esattamente 5 anni dopo il suo affondamento.
Si tratta di un’imbarcazione da pesca di 10 tonnellate, della lunghezza di 27 metri e 8 di larghezza. Il motopeschereccio Benvenuto è affondato nel dicembre del 1996 a causa di uno speronamento, senza provocare però nessun morto del suo equipaggio di 5 persone.

L’immersione subacquea al relitto Benvenuto, rappresenta l’attività ideale per gli allievi di fine corso che possono così mettere in pratica la teoria studiata e nuotare intorno ad un relitto a bassa profondità, cosa che difficilmente accade in altri specchi di mare.

Il relitto Benvenuto infatti si trova ad una profondità minima di 11 metri e massima di 15 metri ed è l’oasi biologica ideale per visitare e fotografare l’ambiente sottomarino ed i suoi abitanti!
Per gli appassionati subacquei interessati a queste immersioni nelle coste Romagnole e marchigiane sarà possibile partecipare a queste attività contattando uno dei diving di Rimini e prenotando il soggiorno presso uno degli alberghi 3 stelle a San Giuliano, vicinissimo ai punti di partenza con il gommone oppure uno degli hotel a Torre Pedrera.

Nel seguente video potete ammirare una delle immersioni meglio riuscite alle Piramidi di Rimini, i partecipanti oltre i subacquei erano un paio di delfini giocherelloni!

C'è 1 comment

Add yours