Il Massaggio Bioenergetico


Il massaggio è una delle arti più antiche ideate dall’uomo. Grandi civiltà crearono forme di massaggio curativo già alcuni millenni prima di Cristo.

L’idea del massaggio è nata in maniera intuitiva. La prima azione che un essere umano compie in seguita a un urto subito dal corpo, è quella di portare la mano sulla zona colpita e frizionare per attenuare il dolore. La mano dell’uomo quindi è terapeutica ed è capace di trasformare il dolore in piacere e di ristabilire un equilibrio turbato.

Il massaggio coinvolge tutti i livelli della persona: fisico, emozionale, psicologico e spirituale. Anche Freud si convinse che il corpo e la psiche sono in stretto rapporto e si influenzano reciprocamente. A loro volta Reich e Lowen svilupparono un metodo di lettura e manipolazione corporea e fondarono le basi della bioenergetica.

Il massaggio bioenergetico si sviluppa in maniera tridimensionale: larghezza, lunghezza (corpo) e spessore (psiche).

I benefici fisici e psichici che questo massaggio arreca alla persona sono:

  • Attivazione della respirazione;
  • Miglioramento della circolazione sanguigna e linfatica;
  • Diminuzione degli ammassi adiposi,
  • Incremento del metabolismo;
  • Facilitazione della digestione e dei processi di eliminazione;
  • Bonificazione del sistema nervoso con conseguenze benefiche sull’equilibrio del sonno;
  • Recupero di scioltezza ed elasticità muscolare ed articolare;
  • Dona il senso dei limiti corporei: integrazione delle parti del corpo non percepite con chiarezza e aumento del senso armonico della persona;
  • Rilassamento delle tensioni interiori in corrispondenza a quelle corporee.

C'è 1 comment

Add yours